28 aprile: Zema per il bene comune

Posted on Posted in Eventi

sabato 28 aprile
concerto live – Zema per il bene comune
le club noir + ufficio sinistri + cegna djset
h 22,00

http://www.facebook.com/asszema

Il sistema alla deriva, un futuro negato dal capitalismo finanziario, dalla crisi globale, dal folle sfruttamento delle risorse insieme, e le teorie sulla fine del mondo che oggi conosciamo. Questo il momento in cui viviamo, ed è da qui che Zema nasce.

Vogliamo costruire il nostro futuro, ma il nostro futuro può esistere solo se esiste quello di tutti gli altri, ed è per questo che pensiamo di dover difendere e rilanciare i Beni Comuni. Acqua, territori, musica, cultura, formazione, teatro, democrazia, partecipazione e lavoro sono alcuni di quei beni, materiali o immateriali, che possono essere utilizzati da tutti a titolo gratuito e che sono necessari per lo sviluppo di una società equa.

Zema sa che la cultura e la musica sono beni comuni da difendere e spingere e per questo anche da fruire, creare e pensare per quello che sono.
Vogliamo quindi che la cultura sia fruibile ai più con prezzi accessibili. Vogliamo anche che musica, cultura e aggregazione non siano trattati come problemi di ordine pubblico, nè tanto meno come inquinamento acustico. Siamo stanchi di concerti a 50 euro con una limitazione di deciBell e con orari assurdi. Siamo stanchi di forze dell’ordine che intervengono per cacciare i ragazzi dai luoghi d’aggregazione.

Siamo convinti che il mondo che vogliamo lo costruiamo tutti i giorni, con le nostre azioni. Zema è la nostra azione polico/culturale/sociale.
La cultura è fondamentale per lo sviluppo della società…perchè se la formazione forma le menti, la cultura forma le coscienze. E oggi come oggi uno degli strumenti con cui i vari poteri transnazionali puntano a mantenere forza e differenze sociali è proprio quello di rendere formazione e cultura beni elitari. Noi non ci stiamo. Per questo abbiamo fatto Zema. Vogliamo lavorare con la cultura perchè chi crea cultura (che sia artista o che stia dietro le quinte) deve essere considerato per il suo grande contributo che dà a tutti.

Noi siamo questo. Nasciamo nella notte e nel buio dell’ignoranza in cui ci vogliono confinare per illuminare città, paesi e menti, partendo dalla pratica del comune.

Noi difendiamo i beni comuni. Abbiamo scelto la musica, il teatro e la cultura come focus su cui operare e con i quali provare a cambiare il mondo, provando anche a cambiare le condizioni politiche e culturali in cui oggi queste si trovano a dover sgomitare.

Il futuro non è scritto, noi lo costruiamo tutti i giorni, e vogliamo che sia basato e costruito sui beni comuni.

http://leclubnoir.com
http://www.myspace.com/ufficiosinistriusx

Ingresso a sottoscrizione 3€ con Tessera Arci