Novembre 2010

Mercoledì 3

Half Week Break – Live con FIVE MINUTES MORE + OLSING

FIVE MINUTES MORE – Rock graffiante ed ignorante; suonano pedisseque ed energiche canzonette da cantare sotto le nebbiose docce dell’autunno brianzolo.il nome è anglofono, il resto è “pure italian”.act: OLSING


Giovedì 4

A Buon Vino/A Basso Volume – Live acustico con JEFF JENNINGS

JEFF JENNINGS: Direttamente dagli Stati Uniti (Boston),una voce che non dimenticherete,quella di Jeff Jennings, accompagnata dalla splendida chitarra e e dalla voce melodica dell’amico Dave. Jed and Dave un duo acustico che ha emozionato Milano, eccezionalmente qui da noi!” Con la partecipazione sul palco delle sculture di Andrea Oliva.


Venerdì 5

Live con SEXPERIENCE + That 70s Show

Nostalgici del ricciolo più influente della storia del Rock, mettetevi le chitarre in spalla e via col pellegrinaggio: questa sera è tutta per voi. I Sexperience, all-star-band tributo all’immenso Jimi “The Powerful” Hendrix, salgono sul palco per sciogliervi in lacrime.
Una serata dedicata ai meravigliosi e – mannaggia – lontani anni 60-70, tra assoli da labirintite e un Dj-Set rigorosamente a tema, a cura del nostri Dj residenti. Spread the power of soul!


Sabato 6

Live con GUIGNOL + IL MOTORINO DI NICOLA

GUIGNOL: All’Arci Acropolis con “Una risata ci seppellira’” il terzo album per CasaMedusa/Atelier Sonique/Tomato/CNI. Il disco più punk, sferragliante e sfrenato dei Guignol, tra satira sociale e disfatte esistenziali sullo sfondo di un Paese al tracollo.
IL MOTORINO DI NICOLA: Il Motorino Di Nicola si è fatto un giro alla velocità di crociera di 25 frame per secondo. Si è chiuso poi in sala ed ha registrato “Cinema Apollo”, un disco di musica a 35 millimetri, un cortometraggio musicale, un omaggio al grande schermo.


Domenica 7

Domeniche In Platea – Percorso Cinema&Idee – DRAQUILA di Sabina Guzzanti

DRAQUILA – L’Italia che trema Sabina GuzzantiTutto quello che c’è da sapere sul «miracolo» della ricostruzione a L’Aquila, ma che i media ufficiali non hanno mai raccontato. E, soprattutto, i super poteri della Protezione civile di Bertolaso che, in deroga ad ogni vivere democratico e giocando sull’emergenza, hanno attuato il piano Draquila: un manipolo di vampiri a banchettare sulle tragedie umane.


Mercoledì 10

Half Week Break – Live con STONEHENGE + WILD KING

STONEHENGE: La band formatasi nel 1994 ha esordio con pezzi inediti: un cantautorato che si inserisce nel genere rock-grunge in lingua italiana. In quindici anni i progetti sono diventati numerosi: un disco pubblicato nel 2006, tributo Pearl Jam, cover ’70/’80/’90: garantito un energico spettacolo live.
WILD KING: Una band che il blues ce l’ha nel sangue. Le loro songs richiamano le atmosfere e le sonorità degli anni 70, il loro carisma sopra il palco un vero pugno nello stomaco. Rock’n’blues la parola d’ordine.


Giovedì 11

A Buon Vino/A Basso Volume – Live acustico con PECKINPAH

PECKINPAH: Progetto solista di Lorenzo Bettazzi, già bassista nei fiorentini Zenerswoon. Con questo pseudonimo presenta il suo live set acustico in bilico tra canzone d’autore, folk sprovveduto e rock spregiudicato per proporre il suo ultimo disco “That’s all bad folk” (CaneBagnato Rec. 2010)


Venerdì 12

PARRUCCA PARTY con TAVENE WARNER DJ-SET

Gente che arriva con le parrucche stranissime. Altra gente che ride fortissimo per le parrucche stranissime che vede sulla testa della gente che sta arrivando. La premiazione della miglior (o peggior) parrucca a fine serata e i Tavene Warner a fare da contorno trash di tutto ciò…solo scriverlo ci ha messo paura. (Attenzione: parrucchini sessisti e blasfemi a forma di orchidea saranno tenuti fuori.)


Sabato 13

Live con G.E.N.I. + RUGGINE + STUNTBOX

G.E.N.I.: un’iniziativa nata per dare supporto e visibilità ai gruppi emergenti più interessanti della penisola.

RUGGINE: Due bassi, chitarra e voce costantemente in bilico tra rumore e melodia, noise e math-rock. I Ruggine con “Estrazione matematica di cellule”, ci regalano uno dei dischi indipendenti in italiano più interessanti del 2010..e non vediamo l’ora di sentirli live.

STUNTBOX: Dopo un convincente EP d’esordio sono ora in studio per concludere il loro primo vero disco. Per tutti i nostalgici degli anni 90′ e di band come Helmet e dei più ruvidi Tad.


Domenica  14

Domeniche in Platea – Percorso Reading&Dreaming – ELEANORE RIGBY

Letture a cura del collettivo Eleanore Rigby Rigby è una bella donna, di quelle che le inviti a cena, paghi tu, l’accompagni a casa e te ne vai da gran signore. Ma soprattutto Eleanore Rigby è il più importante pamphlet letterario del mondo. Un progetto editoriale folle, gestito da una banda di scriteriati in guerra contro la letteratura noiosa. Le serate di Eleanore Rigby non sono banalissimi reading: quando esci con lei, non sai mai cosa aspettarti.


Mercoledì  17

Half Week Break – Live con PRIMA CORSIA + GIANLUCA GROSSI & RADIO CORNELIANI

PRIMA CORSIA: Rock indipendente d’autore, melodico e raccolto, energico e prorompente. Lo stile dei Prima Corsia fonde l’anima della canzone cantautoriale con la fisicità del rock. Influenze pop e grunge danno ancor più movimento ai brani eseguiti. Rock’n’Roll viscerale dalla Brianza.
GIANLUCA GROSSI & RADIO CORNELIANI: Gianluca propone canzioni originali, ispirate alla realtà locale e brani della tradizione milanese, già portati al successo da personaggi del calibro di Gaber, Jannacci, Svampa.

Giovedì  18

A Buon Vino/A Basso Volume – Live acustico con CELESTINO TELERA

CELESTINO TELERA: il cantautore proveniente dall’inglesissima città di manfredonia, presenterà alcuni brani del suo progetto “5/4” e della sua prossima prima produzione straniera gmotherfs mudh. il tutto accompagnato dai suoi strumenti e dalla sua voce.


Venerdì 19

VITO WAR – The Reggae Godfather

Il veterano dei veterani reggae italiani, the reggae Godfather dal 1988 in azione con Reggae Radio Station su Radiopopolare / Popolare Network ritorna a diffondere le sue vibes nella reggae yard della Brianza: ladies and gentlemen, giù il cappello e sù l’accendino per VITO WAR fanno gli onori di casa gli storici Monza Ina De Yard


Sabato 20

Live con H8 SECONDS + SNORKETZ

H8 SECONDS: Il grind core brianzolo ha degli eroi…gli hate seconds, cattivi e veloci, ma raffinati e ironici. Un duo pre white stripes che l’industria musicale ha voluto rintanare.

SNORKETZ: Se uno di loro fosse stato John Frusciante, Blood Sugar Sex Magic l’avrebbero scritta loro…una garanzia!!


Domenica  21

Domeniche In Platea – Percorso Teatro&Performance – POETRY SLAM

Poesia messa a confronto, tra poeta e poeta, tra poeti e pubblico. Una disputa verbale anomala, in cui il pubblico sarà boia, ed un solo poeta ne uscirà con la testa sulle spalle. Ma tutti concorreranno per un unico motivo: dare vita alla parola scritta. Cerimoniere: Matteo Borroni, già autore della raccolta Incastrimetrici.


Mercoledì 24

Half Week Break – Live con DOC BROWN + POCKET CHESTNUT

DOC BROWN: Si suona / si suona / si suona. Si tratta di pop rock italiano, che si capisce e che diverte. Godetene / godetene / godetene.
POCKET CHESTNUT: Canzonacce tanto dirette quanto ricche di sfumature, tra Blues, Folk a stelle e strisce e rock polveroso. Come se i giocattoli di quando eri piccoletto riprendessero vita e con un pugno di ballate isteriche provassero a farti capire dove dovresti andare.

Giovedì  25

A Buon Vino/A Basso Volume – Live acustico con GUIDO MARIA GRILLO

GUIDO MARIA GRILLO: Disco d’esordio, lodato da critica e pubblico, Dedicato a chi ama Antony and the Johnsons, Fabrizio De Andrè, Jeff Buckley, Lhasa, Tom Waits, l’elettronica minimale. “Disco italiano dell’anno” per Isola Mentale.


Venerdì 26

HAMMER NIGHT Vol. II

Secondo appuntamento con il “martello” di Acropolis. Ai controlli sempre Nu Rock DjS Combo farvi vivere un’altra nottata ad altissimo volume con tutto l’hard rock e il metal migliore. Serate così cattive in brianza non se ne vedono più molte, approfittatene!!!


Sabato 27

Live con MAMBASSA + FEDOR

MAMBASSA: A quindici anni dalla loro nascita e a sei dall’ultimo disco i Mambassa tornano con “LP”, in uscita per EMI il 26 ottobre 2010. Una collezione di canzoni per uscire dal buio, una bottiglia di whisky offerta al soldato colpito da una pallottola: non cura davvero le ferite ma scalda il petto, rinsalda il coraggio perduto. Un grande ritorno per una delle band più importanti dello scorso decennio.
FEDOR: Dietro ad un muro ne trovi altri…e i suoi futuri successori…ma nello spazio che li divide trovi due cose invisibili all’occhio: suono e parole.


Domenica  28

Domenche In Platea – Percorso Pagine&Autori – GIULIO CAVALLI “Nomi, Cognomi e Infami”

“NOMI, COGNOMI e INFAMI” non è un libro come gli altri. Nomi, cognomi e infamiè il diario impersonale di un anno di storie incrociate in una tournée che è scesa dal palco per diventare la sua storia: quella di un attore di teatro che vive sotto scorta da due anni, perché minacciato dalla mafia. ب una rivoluzione morbida contro coloro che, abituati a comprarsi giudici e onorevoli, imprenditori e giornalisti, sanno bene che nulla possono contro la parola, quel mitra senza proiettili che instilla germi; germi di consapevolezza, germi di coscienza, germi di libertà.